La valutazione neuropsicologica si propone di comprendere e misurare il funzionamento cognitivo di un individuo attraverso l’uso di strumenti quali il colloquio clinico, l’osservazione e la somministrazione di test neuropsicologici tarati e standardizzati.

 

Gli obiettivi della valutazione sono:

  • Definire la presenza ed eventualmente la gravità dei deficit cognitivi in pazienti con danni/disfunzioni neurologiche di varia eziologia (ad es. ictus, trauma cranico, demenze, malattia di Parkinson)
  • Contribuire alla diagnosi differenziale di patologie neurologiche distinguendo l’invecchiamento fisiologico dalla patologia
  • Osservare l’impatto ecologico del danno
  • Analizzare le funzioni residue
  • Progettare un intervento riabilitativo mirato e personalizzato