Training metacognitivi

Training metacognitivi: sono quelle attività che permettono l’auto-regolazione dei processi mentali e l’auto-monitoraggio delle varie fasi di risoluzione di un problema. Sono strutturati al fine di potenziare le abilità cognitive, migliorare l’efficacia dei processi mentali e favorire l’autonomia negli apprendimenti.

Quando possono essere utili?

Nei Disturbi specifici dell’apprendimento scolastico e BES

I Disturbi Specifici di Apprendimento, così come definiti dalla Consensus Conference dell’Istituto superiore di Sanità (CC-ISS, 2011) sono “disturbi che coinvolgono uno specifico dominio di abilità, lasciando intatto il funzionamento intellettivo generale. Essi, infatti, interessano le competenze strumentali degli apprendimenti scolastici”. Tra questi si annoverano:

  • Dislessia, disturbo nella lettura;

  • Disortografia, disturbo nella scrittura;

  • Disgrafia, disturbo nella grafia;

  • Discalculia, disturbo nelle abilità di numero e di calcolo.

Nei soggetti con DSA spesso si riscontra un deficit metacognitivo per cui diventa importante l’insegnamento di strategie associate ad un training metacognitivo e attribuzionale

Questo è vero anche in caso di altri disturbi che rientrano nei cosiddetti Bisogni Educativi Speciali. Già nel 1997 l’UNESCO ha utilizzato il concetto di Bisogno Educativo Speciale (BES) per riferirsi a tutti quei bambini/ragazzi che “vanno male a scuola” per ragioni molteplici che impediscono, di fatto, una piena realizzazione sul piano scolastico-formativo. La Direttiva Ministeriale del 27/12/2012 riassume i BES in tre grandi sotto-categorie: quella della disabilità, quella dei disturbi evolutivi specifici (quali, tra gli altri, i Disturbi Specifici di Apprendimento e il disturbo da deficit attentivo e iperattività) e quella dello svantaggio socio-economico, linguistico e culturale.

Negli interventi di stimolazione cognitiva nella persona con lieve decadimento cognitivo

  • Tecniche di stimolazione della memoria esplicita (tecnica Spaced-retrieval; compensazione, categorizzazione, facilitazione, Metododei vanishing cues, Metododellestorie, Metododelleimmaginiassurde)
  • Tecniche di stimolazione della memoria implicita (Stimolazionememoriaprocedurale)

In generale quando si sente l’esigenza di migliorare le proprie performance cognitive

terapia

Consulenza Psicologica

Terapia

giuridica

Psicologia giuridica

clinica

Neuropsicologia clinica

training

Training metacognitivi